Bulbi di fiori: piante e informazioni dettagliate

Prima di fornirvi tutte le informazioni sui bulbi e le piante è importante rispondere a una domanda: cosa sono di preciso i bulbi? Il bulbo costituisce allo stesso tempo un deposito sotterraneo e una fabbrica di fiori; questo contiene infatti tutto il necessario per far sì che la pianta germogli al momento giusto. Tagliate un bulbo a metà e vedrete. Nel cuore del bulbo si trova il fiore, così come un feto si trova nel ventre della madre. Quando il germoglio si trova ancora all’interno di esso ha già le sembianze di un fiore. Intorno all’embrione si trovano le scaglie, fatte di una sostanza carnosa e bianca. Queste contengono tutto il nutrimento di cui il bulbo ha bisogno per crescere e fiorire.

Varietà diverse di bulbi

In effetti moltissimi dei bulbi di fiori più conosciuti non sono veri e propri bulbi ma tuberi come ad esempio il croco e il gladiolo. La dalia è d’altra parte una radice tuberiforme. La differenza tra i bulbi e i tuberi è veramente trascurabile: l’unica differenza sostanziale riguarda infatti il deposito di sostanze nutrienti. Un altro modo per classificare i bulbi ha a che fare con la fioritura, che può avvenire nel periodo primaverile (se la semina avviene in autunno) oppure nel periodo estivo (se la semina avviene in primavera). I bulbi che fioriscono in primavera sono molto resistenti e comprendono il tulipano, il giacinto e il narciso. Questi vengono piantati in autunno prima che compaia il gelo, e trasformano nei mesi invernali l’amido in zucchero. Molte specie che fioriscono in primavera, come i narcisi, possono rimanere nel terreno e rifiorire anno dopo anno.

Bulbi di fiori estivi

Una caratteristica comune alla maggior parte dei bulbi che fioriscono in estate riguarda la loro delicatezza: questi non sopravvivono infatti alle intemperie invernali e per questo devono essere piantati sempre in primavera, con l’arrivo del bel tempo. Se in autunno essi vengono spostati in un ambiente interno possono durare per anni. Soltanto il giglio è in grado di resistere al clima invernale e può quindi essere piantato sia in primavera che in autunno.

I fiori a bulbo come simbolo della primavera

Si dice che i bulbi siano i fiori più popolari e amati del mondo. I tulipani, i crochi, i giacinti e i narcisi simboleggiano così ogni anno l’arrivo della primavera. Si tratta di fiori rigogliosi e variopinti, che spuntano per primi dopo il freddo invernale. In estate, varietà come gli anemoni e le dalie apportano diversità alla flora nei cortili estivi, grazie ai magnifici colori e i lunghi periodi di fioritura. Se ci si prende cura in modo appropriato delle piante, si ottiene un meraviglioso giardino dall’inizio della primavera alla fine dell’autunno. Si può ad esempio iniziare con la coltivazione di specie precoci come i bucaneve per poi passare ai narcisi (di cui esistono varianti sia precoci che tardive) e infine ai tulipani. È inoltre possibile unire fiori decidui, come le erbe ornamentali e le ortensie, con fiori precoci come i narcisi. È bene in quel caso piantare i narcisi prima che le varietà decidue sviluppino le foglie. In questo modo si può usufruire dello stesso terreno due volte all’anno.

Consigli per la coltivazione dei bulbi di fiori

Se si vuole godere della fioritura in primavera bisogna mettere a dimora i bulbi primaverili in autunno, mentre i fiori estivi si piantano preferibilmente in primavera. La messa a dimora dei bulbi può avvenire in diversi modi. Questi si possono ad esempio spargere raggruppati in un punto sul prato, oppure in terrazza in un contenitore per fiori, oppure si possono anche combinare in modo da ottenere una fantasia variegata. Il terreno che si sceglie per la messa a dimora deve essere soffice, per cui è bene mescolare la terra con del terriccio e, per i bulbi più grandi, scavare una buca ad esempio con l’aiuto di un pianta bulbi. Per quelli più piccoli è invece sufficiente una piccola buca. Per stabilire la profondità del terreno basta ricordarsi che il bulbo va piantato ad una profondità due volte pari al suo diametro. Con l’unica eccezione per le begonie e le dalie, che vanno sistemate quasi in superficie.

Bulbi fantasia

Avete mai pensato di utilizzare dei modelli per la coltivazione dei bulbi? Esistono infatti molte varietà di bulbi nei più svariati colori che si possono unire nei modi più fantasiosi. Provate a creare forme geometriche come cerchi o quadrati. Specialmente i tulipani e i giacinti sono assolutamente adatti alla creazione di fantasie floreali. La cosa più bella consiste nell’accostamento di 2 o 3 colori diversi. In epoca vittoriana esisteva peraltro già l’abitudine di creare tappetti di fiori a bulbo nei giardini. Al giorno d’oggi è possibile ammirare simili fantasie floreali nel parco botanico Keukenhof in Olanda.

Fiori a bulbo su uno sfondo naturale

Preferite un giardino che emani un’atmosfera meno sofisticata? Evitate allora di piantare seguendo uno schema regolare ma spargete in maniera casuale con le mani. Oppure unite diverse varietà in modo da creare un effetto vivace e giocoso. I fiori a bulbo si possono piantare tranquillamente anche nel prato; in particolare i fiori come il narciso, il croco e i bucaneve si prestano benissimo a tale scopo. In quel caso è necessario rimuovere il manto erboso ribaltandolo e piantare i bulbi nel terreno sottostante. Dopo aver risistemato il manto bisogna pressarlo bene contro il terreno. Inoltre è anche possibile rimuovere una zolla d’erba e piantare quindi i bulbi nel terreno sottostante. In questo modo potete comunque trasformare un prato monotono in uno ricco di fantasia.

Piantagione a strati dei fiori a bulbo

Se desiderate godervi una fioritura prolungata potete provare la piantagione a strati, che consiste nel sistemare uno strato di bulbi sul terreno e coprirli con del terriccio, creando quindi uno strato superiore e così via. Fare in modo che i fiori tardivi occupino lo strato inferiore e quelli che fioriscono prima invece lo strato superiore: per conoscere il tempo di fioritura è opportuno prendere visione dell’etichetta del prodotto. Il tempo di fioritura dei bulbi è pressoché lo stesso? Disponete allora quelli di dimensioni maggiori nello strato sottostante. Avete abbastanza informazioni sui fiori a bulbo e desiderate acquistarli da noi? Scegliete allora tra l’ampio assortimento nel nostro negozio online e acquistate i fiori che preferite.