camomilla

Noi tutti conosciamo gli utilizzi della camomilla, ad esempio nei medicinali, nel sapone e nel tè. Desiderate coltivare la camomilla partendo dai semi? Questo non comporta nessun problema poiché queste piante si coltivano facilmente in cortile o in vaso. I fiori di camomilla sono inoltre molto belli da vedere grazie ai bellissimi petali bianchi con un cuore di colore giallo. Esistono diverse specie di camomilla, ma in Olanda crescono prevalentemente la camomilla ‘‘vera’’ e quella selvatica.

Semina e coltivazione dei semi di camomilla

La coltivazione della camomilla è estremamente semplice. I semi si possono spargere all’aperto nell’orto, oppure in un vaso o contenitore di grosse dimensioni da sistemare sul balcone o sulla terrazza. La semina può avvenire a partire da marzo, preferibilmente in un punto soleggiato. Se si decide di seminare in cortile, si consiglia di zappare e rastrellare il punto dove si intendono spargere i semi. Non è necessario coprire i semi ma è sufficiente premerli leggermente. Se si semina in vaso o in un contenitore utilizzare preferibilmente del terriccio con l’aggiunta di sostanze nutrienti. Assicurarsi inoltre che l’acqua abbia una via di fuga attraverso un buco sul fondo del vaso. Spargere anche qui i semi sul terreno e premere leggermente senza coprire ulteriormente di terra.

Il tipo di terreno più adatto ai semi di camomilla

La camomilla cresce su molti tipi di terreno ed è una pianta dal ciclo annuale che raggiunge l’altezza di 20-40 centimetri. La condizione più importante per far crescere in maniera ottimale la pianta è la presenza di luce solare. Aggiungere del fertilizzante non è necessario perché questo favorirebbe lo sviluppo eccessivo del fogliame, bloccando invece quello dei fiori. Uno stimolo ulteriore alla crescita della camomilla è costituito da un terreno ricco di humus, anche se questo non è comunque di per se necessario.

Cura delle piante di camomilla

Anche la cura delle vostre piante di camomilla è semplice. Se vengono coltivate all’aperto non occorre che facciate altro che eliminare le erbacce intorno alle piante giovani. Se non ha piovuto per qualche tempo è anche bene dare loro un po’ d’acqua. In vaso o in un contenitore le piante hanno bisogno costantemente d’acqua, anche se la quantità dipende in effetti dall’acqua piovana che esse sono in grado di trattenere. Se crescono troppe piantine allo stesso tempo, dissotterrarle e trapiantarle a 30 centimetri di distanza l’una dall’altra. In questo modo tutte le piante sono in grado di fiorire in maniera ottimale.

Raccolta e conservazione della camomilla

La raccolta avviene preferibilmente durante la fioritura e, visto che la camomilla continua a fiorire per un bel periodo di tempo, è possibile raccogliere durante tutta l’estate, se i capolini sono ben aperti e i petali bianchi sono cadenti. Con la camomilla potete preparare un tè squisito dal sapore delicato e vagamente mieloso. Mettere sette fiori di camomilla in una tazza da tè e versare dell’acqua bollente. Questo infuso purifica il corpo, schiarisce la mente e aiuta ad addormentarsi più velocemente. Desiderate coltivare voi stessi la camomilla in casa, sul balcone o in cortile? Ordinate i semi in modo semplice nel nostro negozio online.