cipollina

L’erba cipollina era conosciuta già tre secoli prima di Cristo ed era popolare soprattutto in Oriente. Questa era chiamata allora erba sacra in quanto veniva utilizzata in alcuni paesi come antidoto (nei casi di avvelenamento) per fermare il sangue. L’erba cipollina appartiene alla stessa famiglia della cipolla e viene anche chiamata porro sottile. È una pianta perenne e molto resistente che produce magnifici fiori di un viola chiaro e di forma tondeggiante. Se si desidera utilizzare quest’erba soltanto per insaporire le pietanze, si deve fermare la crescita prima della maturazione completa: i bulbi infatti bloccano la crescita del fusto rendendo questo vegetale meno saporito.

Semina e coltivazione dei semi di erba cipollina

Coltivare i semi di erba cipollina è molto semplice. Se si decide di realizzare un orto, iniziare con quest’erba rappresenta la soluzione migliore. Non c’è niente che possa andare storto nella coltivazione di questo vegetale. Scegliete preferibilmente un punto ombreggiato. All’inizio di maggio potete cominciare con la semina, sia all’aperto che in contenitori da semina. Formare dei canali profondi circa 5 cm e spargere i semi all’interno di questi. I semi germogliano al meglio ad una temperatura di 25 gradi e in un punto buio. Dopo alcune settimane la piantina si può trapiantare in un contenitore da semina sul davanzale, sempre preferibilmente in un ambiente fresco.

Il tipo di terreno più adatto ai semi di erba cipollina

Il terreno migliore per la semina dell’erba cipollina è quello privo di calcare, ben fertilizzato e umido. Alcuni credono che i fondi del caffè costituiscano un buon fertilizzante per questo vegetale.

Cura delle piante di erba cipollina

La riproduzione della pianta avviene attraverso la semina e la divisione dei cespi, metodo quest’ultimo particolarmente popolare per tale scopo, che risulta inoltre particolarmente effettivo nel periodo primaverile, quando le piante sono ben formate e sono facili da separare. Sapevate a proposito l’erba cipollina coltivata nei pressi delle rose aiuta a prevenire le macchie nere sulle foglie di questi fiori?

Raccolta e conservazione dell’erba cipollina

Una pianta giovane deve essere trapiantata a maggio o giugno, in modo da poter essere raccolta in autunno. La raccolta avviene nel modo seguente: tagliare la pianta a circa 3 cm sopra il terreno. Questo può avvenire circa 4 volte all’anno. La pianta deve inoltre essere costantemente umida. L’erba cipollina è ricca di vitamine (A e C), stimola l’appetito, aiuta la digestione e ha inoltre un effetto rilassante sull’organismo.

L’erba cipollina in cucina

Quest’erba da giardino deve essere consumata fresca. Inoltre è preferibile non lavarla in quanto si ammoscia a contatto con l’acqua. Tagliare con una forbice o un coltello e non tritare, altrimenti si perde tutto il succo. L’erba cipollina aggiunge molto sapore a insalate, zuppe, patate, pietanze a base di uova, pesce e carne. Non cuocere mai quest’erba con altri alimenti per evitare che le pietanze acquistino un sapore amaro. Desiderate coltivare voi stessi l’erba cipollina nel vostro orto? Ordinatela in modo semplice nel nostro negozio online.