coriandolo

Con i semi di coriandolo è possibile coltivare voi stessi le vostre piante sia nell’orto che in vaso dentro casa. Sistemando la pianta in un luogo soleggiato si hanno le possibilità di successo maggiori. Il coriandolo è tuttavia una pianta delicata. Se si verificano cambiamenti nell’ambiente (temperature improvvisamente molto alte) esso può sviluppare i semi e inflorescenze anzitempo. Scegliete per questo motivo dei semi di qualità, in modo che le piante possano crescere robuste e siano meno sensibili ai cambiamenti.

Semina e coltivazione del coriandolo

La semina avviene preferibilmente in vaso, dove la pianta può restare per il resto della sua vita. In questo modo si riduce lo stress del vegetale. Un vaso del diametro di 12 centimetri è già sufficiente. Fare in modo comunque che il vaso abbia delle vie di fuga che consentano l’eliminazione dell’acqua in eccesso. In un vaso di 12 centimetri è possibile seminare diversi semi. Spingere il seme fino a mezzo centimetro di profondità e ricoprire con uno strato sottile di terra (senza fare pressione). Durante la crescita la terra deve restare umida. Per accelerare la germinazione posizionare il vaso in un punto dove ci sia abbastanza calore. Se si vuole godere della pianta tutta l’estate è necessario seminare all’inizio di marzo; in questo modo cresceranno sempre nuovi germogli sulla pianta stessa. Le foglie più esterne si possono tagliare e utilizzare in cucina.

Il tipo di terreno più adatto ai semi di coriandolo

I semi di coriandolo hanno bisogno di terra soffice, per cui crescono in maniera ottimale se si utilizza del terriccio, che è più soffice dell’argilla. Il coriandolo può essere coltivato facilmente anche in ambienti interni: assicurarsi in quel caso che ci sia luce sufficiente per evitare che la pianta cresca troppo lentamente e sviluppi meno foglie. In estate questo generalmente non crea problemi. La terra nell’ambiente interno deve essere umida, in tal caso non è necessario aggiungere acqua. Se l’estate è troppo calda si faccia attenzione affinché l’ambiente non raggiunga temperature troppo elevate che possono danneggiare la pianta (se questa ad esempio giace vicino alla finestra).

Cura delle piante del coriandolo

La germinazione dei semi di coriandolo avviene in 1 settimana circa; in questo periodo è opportuno tenere i vasi lontani da temperature troppo elevate. Quando la pianta raggiunge i due centimetri può essere esposta alla luce, e dopo sei settimane di esposizione si può iniziare la raccolta.

Raccolta e conservazione del coriandolo

La raccolta avviene da maggio a settembre, quando cioè i semi diventano marroni, e sia i semi che le foglie si possono utilizzare in cucina. Se si attende troppo a lungo, tutti i semi cadono al suolo. La cosa più semplice consiste quindi nell’appendere il coriandolo a mazzi in modo che asciughi e raccogliere i semi che cadono. La raccolta delle foglie avviene durante la stagione estiva e queste possono essere utilizzate solamente se fresche, quindi subito dopo la raccolta. Desiderate piantare voi stessi il coriandolo e farlo crescere nel vostro orto? Ordinatelo in modo semplice nel nostro negozio online.