Iris: pianta e informazioni dettagliate

L’iris è anche conosciuto con il nome di giaggiolo, appartiene alla famiglia delle Iridacee e viene utilizzato da anni dall’uomo. I fiori possono avere colori differenti: alcuni sono giallo oro, altri bianchi, blu, lavanda e viola. Inoltre vengono anche coltivate alcune specie di colore albicocca e rosa. Questa pianta si trova principalmente nelle zone temperate del nord. L’iris ha gambi lunghi e fiori a sei petali, di cui tre sono rivolti verso il basso e tre verso l’esterno. In alcune specie invece tutti i petali sono diritti. La maggior parte delle varietà di iris si sviluppano da rizomi, ma esistono anche delle specie bulbose.

Storia dell’iris

Secondo la leggenda la dea Iris era la messaggera della dea Era e trasportava i messaggi dal cielo alla terra e viceversa attraverso l’arcobaleno. Il fiore quindi prende il nome dalla dea, anche grazie ai colori presenti nell’arcobaleno. Il primo iris conosciuto risale a 700 anni a.C. e venne coltivato più tardi dai Persiani. In particolare, gli imperatori egizi ammiravano il carattere esotico del fiore, così troviamo immagini raffiguranti l’iris in diversi palazzi egizi. Nel 12mo secolo Luigi VII decise di far incidere l’iris sulle sue armi, come portafortuna. Il simbolo prese il nome di Giglio di Francia (nonostante quindi si trattasse di un iris), utilizzato ancor oggi. Questo fiore ha sempre appassionato anche gli artisti. Il primo dipinto in assoluto rappresentante un Iris germanica risale al 15mo secolo e appartiene a Hugo van der Goes, seguito da Leonardo da Vinci e Vincent van Gogh.

Varietà rinomate di iris: Iris germanica

Una delle varietà più conosciute di iris e quella germanica, anche nota come Giaggiolo maggiore o iris barbato. La denominazione deriva dalla peluria che cresce sulle foglie inferiori, che attrae i calabroni verso il fiore. L’Iris germanica è un fiore estivo originario del bacino del Mediterraneo. Oltre alla peluria, l’iris presenta anche altre caratteristiche particolari, una delle quali è costituita dalle radici rizomatose.

L’iris acquatico

Questo iris fiorisce tra maggio e giugno ed è sfortunatamente una specie minacciata. La caratteristica più peculiare di questo fiore è costituita dai suoi tre tepali cadenti. La coltivazione dell’iris acquatico avviene in vaso oppure in terreni acquitrinosi, la pianta raggiunge un’altezza di 90 centimetri e cresce in una profondità acquosa che può raggiungere i 30 centimetri.

Come coltivare i bulbi di iris

Si consiglia di coltivare i bulbi di iris in un terreno ben drenato. Se non è possibile trovare un terreno simile si può migliorare la struttura del terreno aggiungendo del materiale organico. A tale scopo si può utilizzare dello sfagno, del terricciato oppure del fertilizzante da compostaggio. Scavare delle buche e sistemare i bulbi a dieci centimetri di profondità e a otto centimetri di distanza tra loro. I bulbi ricordano delle piccole cipolle appuntite e vanno piantati con la punta rivolta verso l’alto. Per la messa a dimora scegliere un punto in cui i fiori possano ricevere bene la luce solare.

Durante il primo anno di vita la pianta produrrà pochi o nessun fiore, ma la fioritura si intensificherà negli anni successivi. Una volta messi a dimora, i bulbi devono ricevere abbastanza acqua, per cui è necessario annaffiare in maniera intensiva il terreno. Con un clima più caldo il germoglio si svilupperà nel periodo autunnale, la pianta in quello invernale e i fiori in primavera. Nelle zone più fredde invece lo sviluppo comincia quando passa il freddo invernale. La pianta si sviluppa allora in primavera. Quando si avvicina la fine dell’estate le foglie ingialliscono e muoiono. Questo quindi è il momento buono per rimuovere il fogliame. In seguito inizia il periodo di riposo che dura un paio di mesi, fino cioè al momento in cui inizia il ciclo di crescita successivo. Se la fioritura risulta meno rigogliosa dopo 4 anni di vita della pianta, è necessario dividere i bulbi e mettere nuovamente a dimora. Il periodo migliore che fare questo è dopo la fioritura (da metà giugno fino alla fine di agosto). Estrarre le piante, spezzare i germogli giovani e resistenti e piantare nuovamente.

Utilizzo dell’iris per il bouquet

Il vostro iris si trova nel periodo di fioritura? Allora si posso recidere i fiori e creare un bel bouquet. Il taglio del fiore non danneggia la pianta. Tenere la pianta all’asciutto. Dopo la stagione di fioritura non recidere le foglie: in questo modo esse possono continuare ad assorbile la luce solare e assicurare nutrienti e magnifici fiori per l’anno successivo.

Utilizzi dell’iris

I rizomi dell’iris vengono utilizzati per la creazione di molti prodotti: questi vengono fatti essiccare per alcuni anni e in seguito tritati per ottenere la polvere, che viene poi utilizzata come medicinale dall’industria farmaceutica. L’iris viene anche utilizzato nel mercato vinicolo: esso da infatti colore al vino. La polvere di iris viene inoltre utilizzata nei profumi poiché assicura la conservazione delle fragranze per periodi molto lunghi. Ci sono numerosi marchi che utilizzano questo fiore nei loro profumi, tra cui Dior Homme di Christian Dior, Iris Nobile di Acqua di Parma e Infusion d’Iris di Prada.

Malattie e infestazioni dell’iris

L’iris può essere soggetto ad alcune malattie. In primo luogo troviamo il marciume della radice, provocato da un batterio e riconoscibile dall’ingiallimento del fogliame e l’imputridimento della base. I batteri possono colpire soltanto se la pianta è debole o malaticcia. Questi stati possono essere la conseguenza di umidità, concimazione troppo intensiva, suolo bagnato oppure insetti presenti nel terreno. Come protezione dai batteri si può soltanto recidere il tessuto intaccato e farlo seccare al sole. La maculatura fogliare è causata da una muffa primaverile: con la presenza di umidità compaiono delle piccole macchie marroni sulle foglie che provocano se non la morte, almeno l’indebolimento della pianta. Avete nel frattempo ottenuto abbastanza informazioni e desiderate piantare voi stessi i bulbi di iris? Ordinateli in modo semplice nel nostro negozio online.