Seme di ravanello

Il bello dei semi di ravanello consiste nel fatto che questi ortaggi si possono raccogliere già qualche settimana dopo la semina: essi germogliano e crescono molto velocemente. Il ravanello è una pianta annuale che cresce fino a 15-20 centimetri di altezza. Contrariamente ai ravanelli che si acquistano dal fruttivendolo, quelli coltivati in casa sono molto gustosi, croccanti e soprattutto dal sapore piccante. Anche la foglia giovane del ravanello è commestibile e viene usata ad esempio nelle insalate.

Semina e coltivazione dei ravanelli

Esistono due specie principali di ravanello: quello che si coltiva all’aperto e quello che si coltiva in serra. Per la coltivazione sotto vetro utilizzare razze a foglia corta, indicate appunto per la coltivazione in serra. Questo tipo viene spesso indicato come rosso. il seme del ravanello cresce preferibilmente all’inizio della primavera sotto vetro e in primavera inoltrata all’aperto. In estate i ravanelli vengono attaccati velocemente oppure non sono gustosi. Delle volte è comunque possibile seminare, specialmente in agosto. Il seme del ravanello deve essere seminato a file non troppo larghe. Ricoprirle con della terra e assicurarsi di innaffiare costantemente. Dipende un po’ dal periodo e dalla temperatura, ma i ravanelli germogliano di solito tra i 5 e i 14 giorni.

Il tipo di terreno più adatto ai semi di ravanello

I ravanelli si trovano meglio nei tipi di terreno più leggeri. È molto importante dare acqua a sufficienza per assicurare una buona crescita del ravanello. Seminare i ravanelli preferibilmente in un posto soleggiato, il che assicura ortaggi grandi e senza troppo fogliame. Un ambiente troppo secco attira gli scarabei e può provocare intorpidimento e la spaccatura dei ravanelli.

Cura delle piante del ravanello

Sarchiare e innaffiare regolarmente, come già detto, è molto importante per queste piante, che non hanno bisogno di molto nutrimento e di molto azoto; questo elemento procura infatti molto fogliame ma pochi ravanelli. Per il resto prestare le cure basilari tipiche, ricoprendo l’ortaggio con del vecchio letame o terricciato. C’è sempre spazio per seminare una fila di ravanelli. Ciò è possibile anche in mezzo ad altri ortaggi come la lattuga. La soluzione migliore consiste nel piantarli in un terreno, se possibile, dove si coltivano anche i cavoli, che l’anno seguente non è possibile coltivare in quello stesso punto, a causa della rotazione delle colture.

Raccolta e conservazione dei ravanelli

Raccogliere sempre prima i ravanelli più grandi dalla stessa fila, in modo che gli altri abbiano più spazio a disposizione per crescere. Estrarli dal terreno in una sola volta insieme al fogliame. Cingendoli con una corda è possibile immergerli in una tinozza piena d’acqua in modo da ripulirli dalla terra. Eliminare quindi il fogliame in modo che l’ortaggio rimanga duro. I ravanelli non si possono conservare a lungo, ma è comunque possibile conservarli eventualmente in acqua fredda: giorno dopo sono infatti ancora saporiti. Desiderate piantare voi stessi i semi di ravanello e farli crescere nel vostro orto? Acquistateli in modo semplice da noi.