Semi di zucca

Il termine zucca viene utilizzato per indicate una famiglia di ortaggi molto grandi. Queste si trovano in diverse varietà e dimensioni, sia per decorare che per mangiare. I semi di zucca consentono la coltivazione dell’ortaggio nel proprio orto. Pensate in anticipo alla varietà che intendete coltivare, in modo da acquistare i semi giusti. La zucca è presente in svariati tipi di cucina ed è inoltre particolarmente versatile come ingrediente. Questo ortaggio si può ad esempio utilizzare per le zuppe, arrostito, in padella, fritto e come prodotto da conservare. Anche i fiori di zucca sono commestibili (come nel caso delle zucchine) e hanno un sapore delicato e farinoso. Oltre ai fiori, sono commestibili anche i semi, che vengono in genere tostati e aggiunti alle insalate.

Semina e coltivazione della zucca

In primo luogo, tenete ben presente che le zucche in genere hanno bisogno di moltissimo spazio durante la crescita. Ogni pianta ha infatti bisogno di circa due metri quadri di spazio. La semina avviene preferibilmente a metà aprile in una serra fredda, oppure in casa. La cosa migliore consiste nel piantare un seme su ogni vaso, utilizzando inoltre un miscuglio di ¾ di terriccio e ¼ di sabbia da frantoio grossa. Badate che il terreno non sia troppo bagnato in quanto i semi sono molto sensibili all’umidità e potrebbero marcire. Annaffiare una volta e aspettare che i semi germoglino. Aggiungere acqua soltanto nel caso il clima sia particolarmente secco e soleggiato, sempre però prestando attenzione a non esagerare. Nel caso la semina avvenga ad una temperatura di 20 gradi, i semi germoglieranno nel giro di una settimana.

Il tipo di terreno più adatto ai semi di zucca

La zucca si adatta a tutti i tipi di terreno, ad eccezione di terreni sabbiosi leggeri e acidi. Scavare una buca, riempire con del letame e del terricciato vecchio e ricoprire poi di terra. In questo modo si forma un cumulo di terra in cui si può seminare. Qualche settimana prima della semina si può inoltre aggiungere una manciata di concime organico composto. Grazie al cumulo di terra la pianta si tiene al caldo e non rischia di bagnarsi troppo. Le zucche crescono bene anche su cumuli di compost.

Cura delle piante di zucca

Soprattutto all’inizio la sarchiatura è molto importante per la cura delle piante. È necessario inoltre dare acqua sufficiente nei periodi secchi; soprattutto le piante più grandi hanno bisogno di molta acqua. Potare non è invece necessario, ma comunque consigliato per evitare che i rami si espandano in maniera sbagliata.

Raccolta e conservazione delle zucche

La raccolta avviene generalmente nei mesi di settembre e ottobre, ad eccezione di una varietà. Le zucche non sopportano il gelo notturno e devono quindi essere raccolte prima. Queste devono inoltre essere tenute a distanza dal gelo. Se le zucche sono mature o meno si può vedere dal gambo. Se questo è grinzoso, presenta dei solchi secchi o delle spaccature, allora è maturo. Recidere in quel caso l’ortaggio dal gambo, a circa 5 centimetri dal frutto: senza il gambo le zucche marciscono infatti più velocemente. Desiderate conservare le zucche? Ciò si può fare facilmente facendole asciugare per bene in un luogo areato. Dopo 2-3 settimane si portano in un luogo asciutto, preferibilmente con una temperatura tra gli 8 e i 12 gradi. Una zucca si può in questo caso conservare fino alla primavera successiva. Desiderate seminare voi stessi le zucchine nel vostro orto? Ordinate facilmente i semi nel nostro negozio online.