Semi di zucchine

Con questi semi potete coltivare delle zucchine deliziose nel vostro orto o giardino. Le zucchine appartengono alla famiglia delle Cucurbitaceae, di cui fanno parte anche i cetriolini, i meloni, i cetrioli e le zucche. Nel sedicesimo secolo le zucchine vennero introdotte in Europa, specialmente nelle regioni dell’Europa meridionale. Successivamente l’ortaggio è diventato popolare anche nelle regioni dell’Europa settentrionale. Le zucchine (contrariamente alle zucche) sono caratterizzate da una crescita compatta, che se non viene bloccata può produrre dei frutti dalle dimensioni molto grandi. Il colore varia dal verde scuro, a quello chiaro, al giallo fino al bianco. Negli ultimi anni il grande pubblico ha anche scoperto le zucchine a forma sferica.

Semina e coltivazione dei semi di zucchine

Questo ortaggio non sopporta il gelo ma germoglia e cresce in maniera molto veloce; ciò fa sì che la semina possa avvenire più tardi, all’incirca a partire da aprile. Il modo più adatto alla semina è sotto vetro, oppure dentro casa se si prevede gelo durante le ore notturne. I semi di zucchina sono abbastanza grandi e si consiglia di seminarli direttamente in un vaso del diametro di 8-12 centimetri. Assicurarsi di piantare il seme a circa 2 cm di profondità, con la punta inclinata verso il basso. Quindi inumidire leggermente i semi assicurandosi che l’acqua resti all’interno del vaso. Con troppa umidità il seme può marcire. Per far sì che la germinazione avvenga velocemente è necessaria una temperatura di almeno 20 gradi, caso in cui questa si verifica dopo cinque giorni; poi la temperatura può scendere fino a 15-18 gradi.

Il tipo di terreno più adatto ai semi di zucchina

In genere le zucchine crescono su ogni tipo di terreno. Sia le foglie che i frutti hanno bisogno di abbastanza acqua, ma quella in eccesso deve comunque avere una via di fuga. Il luogo in cui seminare l’ortaggio deve essere scelto con cura. Utilizzare concime o terricciato per aumentare la fertilità del suolo. Scegliere inoltre un punto soleggiato e riparato dal vento. Due settimane prima della semina potete anche aggiungere della farina di sangue e letame di vacca.

Cura delle piante di zucchina

Durante la raccolta delle zucchine si deve aggiungere concime misto, ad esempio ogni due settimane, da spargere nei pressi della pianta, ma non troppo vicino. Se il terreno è troppo asciutto, umidificare a sufficienza per far sì che il concime abbia effetto più velocemente. Per ottenere un’impollinazione ottimale è meglio coltivare diverse piante. A partire dai santi di ghiaccio (12 maggio) queste possono essere trapiantate in un luogo soleggiato e caldo.

Raccolta e conservazione delle zucchine

Nel caso di un’estate normale, lo sviluppo da fiore a zucchina pronta per la raccolta dura un paio di settimane. Si consiglia perciò di controllare tutti i giorni il punto di maturazione dell’ortaggio. Seguite questa prassi se i frutti sono ancora giovani (15-20 centimetri), in quanto nel giro di una settimana le zucchine arrivano a pesare un paio di chili e si possono a quel punto utilizzare solamente per le zuppe. Tagliarle con un coltellino lasciando attaccata l’estremità del gambo e far rotare l’ortaggio fino a staccarlo dal resto del gambo. Naturalmente le zucchine sono più saporite se consumate fresche, ma conservate eventualmente in un luogo fresco (che non sia il frigorifero!) possono durare fino a una settimana. Si può ovviamente anche decidere di acquistare direttamente le piante, ma non è forse più entusiasmante piantare voi stessi i semi e vederli crescere nel vostro orticello? Questi possono essere ordinati facilmente nel nostro negozio online.